La via Clodia.

Tre giorni di trekking nell'affascinante territorio del tufo, tra altopiani coltivati, strette
valli boscose e paesi arroccati su rupi. Numerose sono le testimonianze archeologiche,
soprattutto del periodo etrusco: percorreremo le  vie cave etrusche, misteriose strade strette e profonde fino a 20 metri che solcano i boschi della zona. Termineremo il nostro trekking a Saturnia, punto di arrivo della Via Clodia, antica strada consolare romana.

1°giorno - DA FARNESE ALLE SORGENTI DELLA NOVA

5h 30' di cammino, km 19.
Inizieremo il nostro trekking lungo i sentieri della Riserva del Lamone : fitti boschi di querce, macchia e cespugli impenetrabili, interrotti da colate laviche pietrificate, ammantate di muschi e licheni, caratterizzano uno dei territori più solitari e selvaggi dell’Italia centrale. Percorrendo antichi tracciati etruschi e romani, arriveremo fino alle Sorgenti della Nova, uno sperone isolato di tufo e pomice , sui cui fianchi riposano i resti di un importante abitato protostorico e di un successivo insediamento medievale. Sulla sommità della rupe si staglia un grandioso altare megalitico dalla struttura piramidale, utilizzato per le funzioni religiose.

2°giorno - DALLE SORGENTI DELLA NOVA A SOVANA

4 h 30' di cammino, km 16
Inizio del trekking verso Pitigliano. Percorreremo tranquille strade di campagna, per poi proseguire il nostro cammino all’interno della via cava della Madonna delle Grazie, che ci porterà fino al paese di Pitigliano. Visita della cittadina, arroccata su un impressionante sperone di tufo a strapiombo, che domina valli strette e profonde incise da fiumi e torrenti. Passeggiando per i caratteristici vicoli, ammireremo la mole del Palazzo Orsini, l’area del Ghetto Ebraico, la Cattedrale, la Chiesa di San Rocco. Uscendo dall’antica porta etrusca, la via cava di San Giuseppe ci porterà fino a Sovana, piccolo e caratteristico borgo medievale, con i resti della Rocca Aldobrandesca, la chiesa di Santa Maria e la bellissima Cattedrale in stile romanico.

3°giorno - DA SOVANA A SATURNIA

5 h di cammino, km 18
Dopo colazione, inizio del trekking verso le necropoli di Sovana, dove ammireremo alcune fra le più importanti tombe, come la monumentale Ildebranda, il Tifone e la Tomba dei Demoni Alati. Proseguimento del trekking verso il fiume Fiora, in un ambiente naturale incontaminato. Attraverso sentieri e strade bianche tra campi, vigneti, boschi arriveremo alle Cascate del Gorello, dove effettueremo una sosta per un bel bagno caldo nelle vasche naturali del fiume. Nel pomeriggio, percorrendo il basolato dell’antica Via Clodia, giungeremo alla monumentale porta romana, antico ingresso al paese di Saturnia.

 CONTATTI

MOBILE:

+39 333 108 8184   

 EMAIL: 

sentieriditoscana@libero.it

‚Äč