Abbazie romaniche nel senese

Tre giorni di escursioni fra Val d'Orcia, sito UNESCO, e Crete senesi. Visiteremo piccoli borghi ricchi di opere d'arte, inseriti all'interno del tipico paesaggio toscano, la “campagna giardino”, celebrata già nel Rinascimento dai pittori toscani. Il quarto giorno ci spostiamo presso  l'Abbazia di San Galgano, altro luogo di grande suggestione. Grande attenzione sarà data all'enogastronomia: quest'area della Toscana è famosa in tutto il mondo per i suoi vini e per eccellenti prodotti tipici, come il Pecorino di Pienza.
1° giorno – Da Montalcino a Sant’Antimo.
4 h di cammino, 12 km
Dopo colazione trasferimento a Montalcino, la città del Brunello, incantevole centro
medievale immerso nello splendido paesaggio della Val d’Orcia. Visita della Fortezza
Medicea, della Chiesa di Sant’Agostino, di Piazza del Popolo, dominata dal Palazzo dei
Priori. Inizio del trekking, che attraversando boschi e vigneti ci porterà fino all’Abbazia
di Sant’Antimo, uno dei complessi architettonici più importanti del romanico toscano.
Ad arricchire la suggestione del luogo, le liturgie,  ancora oggi accompagnate dai
canti gregoriani. Si conclude la giornata con la visita di un'importante azienda
agricola e con una degustazione di Brunello di Montalcino.
2° giorno –  Da Montepulciano  a Pienza

5 h di cammino, 16 km

Trasferimento a Montepulciano, dal cui centro storico si ammira uno sconfinato panorama sulla Val d’Orcia e la Val di Chiana. Percorreremo il corso principale, fiancheggiato da eleganti palazzi rinascimentali, fino a raggiungere la splendida Piazza Grande, dominata dalla Cattedrale e dal Palazzo Pubblico. Scenderemo poi fino al Tempio di San Biagio, capolavoro di Antonio da Sangallo. Inizio del trekking verso Monticchiello, piccolo centro medievale ancora cinto da mura turrite. Nel pomeriggio proseguimento per Pienza, la “città ideale” del Rinascimento, creazione del Papa Pio II. Fulcro del paese è la piazza centrale, caratterizzata da un complesso di armoniosi palazzi come la Cattedrale ed il Palazzo Piccolomini. Degustazione di Pecorino di Pienza.

3° giorno – Da Buonconvento a Monte Oliveto Maggiore 
4 h di cammino, 13 km
Trasferimento a Buonconvento, incantevole borgo ancora racchiuso all’interno di una trecentesca cinta muraria. Una gradevole passeggiata ci farà ammirare i caratteristici vicoli, la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo ed il Palazzo Pubblico. Inizio del trekking nel selvaggio paesaggio delle Crete Senesi. Sosteremo presso Chiusure, piccolo e suggestivo centro che offre splendidi scorci panoramici. Eventuale degustazione di tartufo nero locale. Nel pomeriggio raggiungeremo l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, capolavoro dell’arte Rinascimentale, con il Chiostro Grande che custodisce meravigliosi affreschi di Luca Signorelli e di Antonio Bazzi.
3° giorno – Da Chiusdino all'Abbazia di San Galgano
2 h di cammino, 7 km
Trasferimento a Chiusdino, incantevole borgo medievale che ha dato i natali al nobile  cavaliere Galgano Guidotti,  il quale, dopo una gioventù dissoluta, si ritirerà a vita eremitica; dopo la sua morte, il papa lo dichiarerà santo.  Visiteremo il museo,  la casa natale di San Galgano e poi inizieremo il nostro trekking verso l'abbazia. All'arrivo visiteremo il chiostro, lo scriptorium, e l'affascinante chiesa a cielo aperto, uno dei primi luoghi sacri in Italia costruito in stile gotico. Una breve salita ci condurrà all'eremo di Monte Siepi, dove  tuttora si trova la spada conficcata nella roccia.

 CONTATTI

MOBILE:

+39 333 108 8184   

 EMAIL: 

sentieriditoscana@libero.it

‚Äč